lovvine (lovvine) wrote in lovvoverse,
lovvine
lovvine
lovvoverse

[Arc] The devil’s in the detail

Arc #014
Titolo: The devil’s in the detail
Anni: 2004/2014
Nerd Here: Riferimenti ai numeri di Teen Titans V3 - #42 e #69

Eddie Bloomberg supera i ventuno anni senza che questo abbia ritorsioni su di lui, grazie ai sigilli imposti da Kid Eternity: abbassa quindi la guardia e la relazione già stabile con Rose Wilson si fa più seria fino alla nascita, nel 2005, di una bambina: Lily.
Servono cinque anni perché Neron riesca ad ottenere nuovamente controllo del corpo del ragazzo; la notte in cui accade Eddie riprende i propri poteri e il proprio aspetto demoniaco e, tramite lui, Neron impone il proprio marchio anche su Lily, che assume a sua volta le sembianze di un demone, davanti ad un’impotente Rose.

Immediatamente sia la famiglia della ragazza che i Teen Titans le si stringono attorno: cominciano le ricerche di Eddie. Kid Eternity, Raven e Zachary Zatara si impegnano a trovare un modo per debellare il marchio di Neron sia da Eddie che da Lily, ma presto si rendono conto che è necessario un tributo di sangue anche solo perché recuperino un aspetto umano. A peggiorare la situazione, sembra che Eddie sia svanito nel nulla.
Rose non ci metterà molto per capire che non ha intenzione di abbandonare il compagno; comincia quindi ad informarsi su chi possa riuscire a liberare Eddie anche in modi non fattibili dai supereroi.

Un anno dopo scopre che la Lega degli Assassini ha le conoscenze di cui ha bisogno; lascia la figlia nelle mani di Zachary Zatara e del fratello, quindi, e parte per l’Asia senza avvisare nessuno.
Qui comincia a farsi notare, finché Cassandra Cain, dopo averla riconosciuta, la incontra per capire le sue intenzioni.
Spiegata la situazione, e sottolineato quanto sia disperata e pronta a sacrificare se stessa perché Eddie possa tornare dalla loro figlia, Rose le propone un patto: diventerà un’assassina della Lega se loro libereranno il compagno.
Rose viene immediatamente catturata dai sottoposti di Cassandra e portata alla sede della Lega: Damian Al Ghul e Cassandra Cain discutono a lungo della situazione, dopodiché il secondo in comando della Lega incontra la Wilson (che ovviamente si dimostra derisoria nei confronti del ragazzo, secondo lei fin troppo piccolo). Nonostante il suo atteggiamento, trova nuovamente il modo di far capire quanto sia realmente dedita alla propria causa e il vantaggio che porterebbe la sua presenza alla Lega è palese.
Damian Al Ghul e Cassandra Cain decidono quindi di ammetterla, ma la responsabilità delle azioni di Rose, per Damian, è da imputare solo ed esclusivamente a Cassandra, che deve tenerla sotto controllo.
A Cassandra viene data una piccola base, dove allenare nuove reclute per la Lega; Rose, ovviamente, è costretta a seguirla (e con loro anche i due allievi di Lady Shiva, ormai ritirata dalla Lega, che Rose ha preso a chiamare Chiacchierona e Carognetta), e a dimostrare continuamente la propria fedeltà aiutando Cassandra a cercare ragazzini e ragazzine adatte ad essere addestrati come futuri Assassini.
Insieme riescono a reclutare ragazzi più e meno giovani di tutte le nazionalità, tra cui Zoe Lawton.

Passano gli anni, Rose Wilson sembra non avere alcun rimpianto nella propria decisione, rendendo sempre più sicura Cassandra Cain della scelta di spalleggiarla.
La morte di Ra’s Al Ghul [arc #23] nel 2014, fatta passare per omicidio da parte di Damian Al Ghul affinché potesse prendere il controllo dell’organizzazione, rende la Lega momentaneamente instabile: Damian e Cassandra, diventata il suo secondo in comando, decidono quindi di accettare Rose come un’effettiva Assassina e renderla la leader di una nuova squadra sul territorio americano.
È sempre nella base dove allenano i ragazzi che Cassandra la informa della cosa e, come da patto, le viene immediatamente spiegata la procedura con la quale libereranno Eddie Bloomberg. Le propone anche di accettare l’incarico in America come responsabile del team e le consiglia di cominciare una lista per suggerire chi possa esserle più d’aiuto. Ha pochi giorni per pensarci: Rose li sfrutta al massimo delle proprie opportunità.
Infatti, appena ottenute le prove della libertà di Eddie Bloomberg, si avventa contro Cassandra.
Nei giorni scorsi aveva già piazzato delle cariche per far saltare in aria tutti i dispositivi di comunicazione e, nel frattempo, il combattimento contro Cassandra diventa sempre più violento mentre le esplosioni si susseguono.
Quasi fuggendo, Rose riesce a far saltare i sistemi d’allarme, così che i ragazzi si ritrovino spaesati (per la prima volta fuori dalle loro stanze in un orario diverso dal solito) nel bel mezzo della palestra, incapaci di comprendere la situazione. Rose li minaccia, portandoli a scappare: l’unico a restare al proprio posto è l’allievo di Lady Shiva. Rose, che lo aveva immaginato, lo rinchiude immediatamente nella sua camera.
Cassandra la ritrova e le due continuano lo scontro fuori dalla base: qui Cassandra riesce a mettere Rose alle strette.
La donna però comincia a parlare.
Le dice di non aver fatto esplodere tutti gli ordigni rimasti nella base e che all’interno è rimasto il suo allievo preferito, che può scegliere se restare a combattere – e perdere – contro di lei, o andare a salvarlo.
Cassandra, ovviamente, pensa subito ad un bluff, ma Rose rincara la dose aggiungendo che non accetterà ritorsioni contro qualunque membro della sua famiglia e che, se dovesse affrontare anche il minimo sgarbo dalla Lega, si vendicherà uccidendo Tim Drake.
Cassandra intuisce quanto sia seria Rose, smette immediatamente di combattere e torna alla base per liberare il ragazzo, mentre Rose fugge via.
A distanza di sicurezza, Cassandra copre con il proprio corpo l’allievo, attendendo l’esplosione dell’edificio.
Ha giusto tre secondi per pensare amaramente che Rose stava mentendo.
Poi la base esplode.

Damian Al Ghul e Cassandra Cain hanno una lunga lite su a chi sia da imputare la responsabilità dell’accaduto, ma parlandone – Cass riferirà a Damian anche la minaccia di Rose – i due decidono di non vendicarsi contro la donna.
Mentre le ragioni di Cassandra sono puramente personali, Damian non ha alcuna intenzione di mettersi contro i Wilson, la JLA e chissà quanti ex-Titans per un errore di Cassandra (e comunque, contro Tim non ha nulla).
Lasciano quindi cadere la cosa nel silenzio più assoluto, riprendendo i propri ruoli.

Una volta riacquistata la forma umana, Eddie chiede aiuto a Supergirl che riesce quindi a rintracciare con facilità sia lui che Rose, una volta riuniti si avviano quindi per Metropolis, così da riabbracciare la figlia, ospite di Kara e Zachary.

Il ritorno dei due viene festeggiato solo in parte dalla comunità supereroistica: Tim Drake (che ha convinto Bruce Wayne ad interrogare la ragazza al suo posto) chiede a Rose cosa sia successo e cosa abbia fatto nel periodo di assenza.
Rose riferisce quasi tutto, dicendo di essersi macchiata di molte colpe per poter tornare dalla propria famiglia, e non omette il dettaglio che la vede minacciare Tim Drake di morte.
Tim decide comunque di tranquillizzare gli altri e, da allora, le domande sulla situazione di Rose e Eddie cessano completamente.



Lista fic riferite all’arc:
No excuses di namidayume [Cassandra Cain, Damian Al Ghul - Pg - 203 (W)]
Tags: !arc, pg: bruce wayne, pg: cassandra cain, pg: christopher freeman, pg: damian al ghul, pg: edward bloomberg, pg: kara zor-el, pg: lily bloomberg, pg: neron, pg: raven, pg: rose wilson, pg: sandra wu-san, pg: tim drake, pg: zachary zatara, pg: zoe lawton
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

  • 1 comment