namidayume (namidayume) wrote in lovvoverse,
namidayume
namidayume
lovvoverse

[Scheda] Lena Luthor



Nome: Lena Luthor
Genitori: Lex Luthor, Erika del Portenza
Altri parenti: Leonard Luthor (fratellastro da parte di padre) Spoiler: Allan Wilson (marito), Leonor Wilson (cognata), Hope Luthor (figlia), Wendy Wilson (figlia), Lionel Luthor (figlio), Angela Wilson (nipote), Grant Logan (nipote)
Aspetto fisico: Fisico slanciato, Lena ha lunghi capelli rossi, lisci, occhi verdi e lentiggini su tutto il corpo.
Nascita: 2000
Luogo di nascita: Metropolis (USA)
Città: Roma (Italia); Gotham City (USA); Washington (USA); Metropolis (USA).
Morte: 2049
Religione: Atea, ma si finge cattolica per tutta la vita.
Occupazione: Dirigente d’azienda (dal 2017), Presidente degli Stati Uniti d’America (dal 2026 fino al 2029)
Carattere: L'amore per il potere di Lena deriva dalla sua mania di controllo, la possibilità di gestire la propria vita - e quella altrui - è ciò che brama di più, almeno inizialmente. Riesce a comportarsi in maniera estremamente fredda e distaccata, è capace di manipolare le persone utilizzando le loro debolezze senza fare una piega o sentirsi in colpa per questo, arrivando anche a far del male pur di raggiungere i propri obiettivi. E' competitiva, astuta, poco incline ad accettare una sconfitta senza vendicarsi per il torto subito. Ci sono persone, nella sua vita, che ama moltissimo e a cui tiene, ma non si è mai fatta problemi a distruggere i legami con chi li allontanava da lei, poiché si reputa il meglio per loro.
Nel 2030, in parte, cambia: diventa molto più fredda e distaccata, si nota la sua stanchezza e la sua tristezza. Resta implacabile come criminale, ma la dolcezza che possedeva negli anni precedenti scompare quasi del tutto.
Identità: Jadarite
Poteri/Abilità:
• Laureata in economia e commercio
• Parla perfettamente inglese, italiano, francese, cinese, russo, conosce il latino e il greco antico.
Team: Injustice League
Storia:
2000/2004 - Lena nasce in una clinica privata a Metropolis, frutto del matrimonio tra Lex Luthor ed Erika del Portenza che però non è affatto stabile. Preoccupato all’idea che la moglie possa utilizzare svariate informazioni contro di lui, Lex la fa dichiarare instabile nel 2004 così da poterla rinchiudere in un manicomio in una piccola isola in Sicilia.
2005/2012 - Lena rimane orfana di madre quando l’isola viene attaccata da ignoti; per volere del padre resterà in Italia dopo il funerale di Erika, affidata ai parenti materni, così da saperla al sicuro dai propri nemici negli Stati Uniti. Il loro rapporto non si interrompe del tutto, Lex segue il percorso studentesco della figlia e non manca di andarla a trovare quando i suoi impegni glielo permettono, Lena gli si lega molto e tenta fin da bambina di conquistare il suo affetto. Durante le visite di lei negli USA, la bambina incrocia spesso i criminali con cui il padre ha costantemente a che fare, come Cheetah, Circe e, di conseguenza, anche i loro figli, Anthony Marston e Lyta Milton. In Italia, intanto, lega con Michelangelo Asaro.
2013/2014 - Incontra per la prima volta, per puro caso, Allan Wilson, i due hanno un piccolo scontro che però li porta a mantenere vivi i contatti per un lungo periodo di tempo. Nel frattempo Lena continua i propri studi cercando di rendere fiero Lex che si avvale di insegnanti privati per accrescere la cultura della figlia in campo commerciale.
Si avvicina anche a Jim Kuttler, di cui ha sentito parlare e che sa figlio di Noah, collaboratore del padre, mantenendo con lui i contatti per via telematica: i due non faticano a diventare amici.
2015/2016 - Il rapporto con Allan acquista i contorni di una relazione seria: i due cominciano a passare molto tempo insieme cercando di nascondersi goffamente alle proprie famiglie; i Wilson tuttavia realizzano presto la situazione e cercano spesso di far ragionare Allan, mentre Lex viene avvisato solo tempo dopo. L’uomo non tenterà di dissuadere la figlia ma farà delle ricerche per assicurarsi sulla sincerità del ragazzo. Sempre nel 2015 assume Mario Rossi come guardia privata dopo aver effettuato svariati provini. Non approva del tutto la sua relazione con Lisa Benni, conoscendo la storia della madre e il poco apprezzamento che nutre Michelangelo per la cugina, e non manca di mostrare il proprio disappunto sulla questione.
A fine 2016 il padre comincia ad avviare Lena sulla strada della criminalità dandole accesso a svariati documenti riservati, così che possa imparare dagli errori e dalle vittorie della Lex Corp.
2017 - Allan le rivela di voler partire per l’America così da contrastare l’operato degli HIVE a Los Angeles: Lena si oppone debolmente, risentita, ma lascia che il fidanzato parta senza dimostrare rancore.
Qualche mese dopo Lex le propone di trasferirsi a Gotham City così da entrare direttamente nel mondo del lavoro e della politica cittadina. La ragazza accetta.
2018 - Si riunisce a Michelangelo Asaro e comincia ad organizzare una squadra criminale che possa contrastare il lavoro dei supereroi di nuova generazione [arc #34]. Offre anche una collaborazione agli HIVE, ma il leader del gruppo, Mister Vic, rifiuta in maniera categorica qualsiasi tipo di alleanza.
Coming soon
Curiosità:
• Indossava spesso degli orecchini di kryptonite verde, regalo di Lex.
• Si è finta cattolica per tutto il tempo del suo soggiorno in America, fino alla reclusione ad Arkham, ma non ha mai fatto battezzare i suoi figli. L'Injustice League l'ha sempre presa in giro riguardo a questo fatto, nei primi tempi, e quando il Joker le ha chiesto in che Dio credesse realmente, lei ha risposto che l'unico vero Dio esistente era suo padre.
Il Joker ha rincarato la dose domandandole se lei fosse Gesù. La ragazza l'ha guardato malissimo, ma da quel momento in poi i membri della IL hanno cominciato a soprannominare Leonard Luthor Gesù, ad insaputa dei Luthor.
• Chiama Radley "Rosso" e Nightshade "Belladonna" in italiano
• Fin da ragazza, soffre di un principio di anoressia che si aggrava negli anni tra il ’25 e il ’30 e in quelli post-Arkham.
• Rimasta incinta nel ’29, Lena per molti anni è stata incerta sulla paternità del proprio figlio, Lionel, poiché proprio in quel periodo ha avuto un rapporto con Ibn Al Xu’ffasch. Il marito, a conoscenza della cosa, non le ha mai svelato di avvertire il marchio del sangue di Trigon nel piccolo e lei non ha mai trovato il coraggio per fare un test. Solo qualche anno dopo Leonard l’ha informata che Lionel ha manifestato i poteri del padre.

[Foto: Anna Lutoskin - Personaggio: DC Comics - Versione del personaggio: cialy_girl, namidayume]
Tags: !scheda pg, pg: lena luthor, » città: gotham city (usa), » città: washington dc (usa), » team: injustice league, • villain
Subscribe
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your IP address will be recorded 

  • 0 comments